mercoledì 15 giugno 2011

Vita e segreti degli ebrei catalani

La storia della comunità ebraica di Alghero riscritta dagli archeologi




di Federico Spano Un secolo e mezzo di storia, tra la conquista catalana e la cacciata degli ebrei dalle terre d'Aragona. Centocinquant'anni di vita quotidiana, commerci, ascesa e declino di grandi famiglie, fughe di massa e grandi conversioni, riscoperti attraverso le indagini archeologiche e le ricerche negli archivi.

La breve ma intensa storia degli ebrei algheresi, consumata tra il 1354 e il 1492, è stata ricostruita e raccontata dall'archeologo Marco Milanese davanti a una platea d'eccezione, nell'auditorium del Louvre di Parigi. Studiosi di mezza Europa hanno ascoltato per più di un'ora le particolarità e la ricchezza di una comunità che visse integrandosi con quella cristiana. In Sardegna, la comunità ebraica algherese fu la seconda, per importanza, dopo quella cagliaritana.

Gli studi di Marco Milanese sono stati i primi, in Italia, fatti espressamente su una comunità ebraica medievale. Anche in Europa sono pochissimi gli studi analoghi. Grazie alle ricerche fatte negli ultimi quindici anni, infatti, è stato possibile avere informazioni sull'ubicazione esatta del quartiere ebraico, sulla tipologia delle abitazioni, sull'area in cui sorgeva la sinagoga, sul modo in cui vivevano gli ebrei e quali commerci effettuavano.
 

Nessun commento:

Posta un commento