domenica 5 giugno 2011

ARCHEOLOGIA SARDA: Il Nuraghe Is Paras - ISILI








Il complesso si compone di una tore centrale parzialmente racchiusa da un bastione trilobato che include un ampio cortile.


Nel lato Est venne eretto un antemurale affiorante sul terreno per una lunghezza di circa 30 metri ed uno spessore di 2 metri.




In origine (XV-XVI sec. a. C.) il nuraghe era costituito solo dalla torre centrale, che fu costruita utilizzando blocchi di calcare bianco.
La torre era formata da due piani sovrapposti dei quali oggi si conserva solo quello inferiore



Dal XIII al XII sec. a.C.. Fu costruita di fronte al mastio una torre più piccola, e tra le due torri un piccolo cortile chiuso da mura rettilinee. L'accesso dall'esterno avveniva tramite un corridoio coperto a piattabanda che immetteva nel cortile.

 
Tra il XII E l'XI sec. Furono aggiunte altre due torri (poco evidenti perché interrate) unite tra loro e alle strutture già esistenti da cortine murarie rettilinee, e l'intera struttura fu circondata da un antemurale munito a sua volta di torri

L'ingresso al monumento è volto verso S ed è sopraelevato rispetto al cortile.


Nel corridoio è presente una nicchia sulla destra



Al centro della sala è presente un profondo pozzo, finemente lavorato, che si protrae per circa 1,25 x 6 metri in profondità





Il mastio è voltato a tholos e non presenta né andito né nicchie in sala ma la scala oraria sopraelevata a circa 5,25 m a destra rispetto al corridoio d'accesso. 



La volta a tholos, superando gli 11 metri, è la più alta della Sardegna

Fabrizio e Giovanna





4 commenti: