venerdì 20 maggio 2011

E' scomparso il prof. Giovanni Pettinato

Il 19 maggio è mancato a Roma il Prof. Giovanni Pettinato, assiriologo di fama internazionale, nato a Troina nel 1934. In qualità di professore ordinario di Assiriologia nell'Università di Torino, dove lavorò dopo il 1968,  collaborò con il Centro Scavi creato dal prof. Giorgio Gullini per promuovere le ricerche archeologiche nell'area dell'antica Mesopotamia. Dopo il 1974 si trasferì all'Università "La Sapienza", in tale periodo fece parte della missione archeologica diretta dal Prof. Paolo Matthiae nel sito di Tell Mardikh (l'antica Ebla) in Siria. 
Grazie a lui l'Italia ebbe un ruolo di primo piano nel campo degli studi sui documenti in scrittura cuneiforme.

2 commenti:

  1. MI DISPIACE TANTISSIMO.
    RIMANE IL RICORDO DI UN UOMO BRILLANTISSIMO,
    ECCEZIONALE NEI GESTI E NEI MODI ED ESTREMAMENTE INTELLIGENTE. MENTE FERTILISSIMA, GRANDISSIMO ASSIRIOLOGO DI FAMA INTERNAZIONALE.
    CI SAREMMO ASPETTATI QUALCOSA DI PIU' IN MERITO ALLA SUA SCOMPARSA E DALL'UNIVERSITA' LA SAPIENZA E DALLA CITTA' DI ROMA E DALLO STATO E DALLA COMUNITA' SCIENTIFICA.
    IL SUO VUOTO SI FARA' SENTIRE, COME GIA' SI AVVERTIVA LA SUA MANCANZA PER TUTTO IL PERIODO DEL SUO PENSIONAMENTO.
    UN CARO ABBRACCIO AI CONGIUNTI

    RispondiElimina
  2. CHE RIPOSI IN PACE.
    UOMO DI GRANDI DOTI UMANE, SCIENZIATO DI INDISCUSSO GENIO. GIOVANNI, CI MANCHERA' MOLTO,MANCHERA' LA SUA VIVA INTELLIGENZA, LA BATTUTA PRONTA E ILLUMINANTE, LA RAFFINATEZZA INTELLETTUALE. CERTAMENTE, STATO, COMUNITA' SCIENTIFICA,CITTA' DI ROMA E ACCADEMIA POTEVANO DONARE L'UTIMO SALUTO AL PROFESSORE IN MODO PROPORZIONALE ALLA SUA GRANDEZZA, COME CI SI SAREBBE ASPETTATI. C'E' ANCORA TEMPO... PER RIMEDIARE E RICORDARE LO STUDIOSO COME SI CONVIENE.
    UN CARO SALUTO AI FAMIGLIARI.

    RispondiElimina