mercoledì 25 maggio 2011

Sette nuove tombe aprono a Saqqara



Sette antiche tombe egizie risalenti al Nuovo Regno, un periodo durato dal 16° all'11° secolo a.C., sono state aperte al pubblico lunedì 23 maggio. Le tombe si trovano a sud di Saqqara, vicino alla piramide di Djoser.
Alcune tombe appartengono diversi alti funzionari di Tutankhamon, come il suo tesoriere Maya, il suo maggiordomo Ptahemwia e il suo generale Horemheb, divenuto in seguito re.
La maggior parte di queste sepolture erano state scoperte nel 1843 da Richard Lepsius, ma nessuna di loro venne esplorata completamente fino agli anni '70.
Maya e Horemheb furono importanti figure durante il tumultuoso periodo di Amarna, quando 'il faraone eretico' Akhenaton chiuse i più importanti templi dell'Egitto a Luxor e spostò la capitale in un sito in mezzo al deserto chiamato Akhetaton o Amarna. Akhenaton sostituì anche il dio Amon con una nuova divinità, il dio Aton.

Nessun commento:

Posta un commento