lunedì 19 settembre 2011

[Il mistero della porta accanto] Le piramidi di Visoko


LE PIRAMIDI DI VISOKO
“Professor Jones, vorrei portare alla sua attenzione anche un’altra particolarità del territorio, – disse il direttore del Museo, schiacciando il mozzicone della sigaretta sotto lo scarpone, – ancora poco e gliela mostro.”
Il professor Jones, Indiana per gli amici, sorrise, calcando sul capo l’inseparabile cappello, pronto ad accogliere le rimostranze degli altri due compagni che, da parecchie ore, camminavano con lui su quei sentieri montani. La fortuna li aveva accompagnati: le “Sfere di Pietra” erano più numerose di quanto avesse immaginato e i loro piedi non erano inciampati in alcuna mina antiuomo.
Uscirono dal bosco di abeti in una larga vallata, circondata da piccole alture.
“Professore, osservi quella collina, non le sembra abbia un profilo particolare? – disse il direttore con lo sguardo di chi la sa lunga – non le pare che abbia la forma di una piramide?”
Il professor Jones alzò gli occhi sulla Visocica Hill e capì di essere di fronte a una scoperta sensazionale…
Non è il trailer di un ipotetico “Indiana Jones e la piramide sepolta”, ma una scena, a grandi linee, realmente accaduta.
È il 2005 e Semir Osmanagic, un ricco quarantacinquenne bosniaco, emigrato negli Stati Uniti e appassionato di archeologia e misteri, torna in patria sulle tracce delle Sfere di Pietra, strutture litiche simili a quelle rinvenute in Costa Rica.

Nessun commento:

Posta un commento