mercoledì 25 maggio 2016

NURAGHE ASUSA DI ISILI



Il nuraghe Asusa di Isili, facilmente raggiungibile perché situato all’interno di un parco, negli ultimi anni è stato interessato da tre campagne di scavo i cui risultati sono stati presentati dal prof. Giovanni Ugas e dall’archeologa Alessandra Saba durante un convegno svoltosi a Isili.

Il monumento si affaccia su un altopiano in cui è documentata una grande concentrazione di emergenze nuragiche; attorno ad esso è stato individuato un villaggio che mostra varie sovrapposizioni ascrivibili ad un periodo compreso tra il 1600 a.C. e il 1150 a.C.

Ambienti esterni

Ambienti esterni


Il nuraghe, realizzato in blocchi ben squadrati di marna locale, risale al 1300 a.C. circa e presenta la classica forma a tancato con un cortile delimitato da due torri; purtroppo i crolli non permettono una fedele interpretazione circa il suo sviluppo in elevato, però i resti conservati permettono una facile lettura della pianta.

Cortile


In base agli elementi visibili possiamo notare che il cortile, il cui ingresso è orientato ad est, presenta al suo interno due nicchie simmetriche e conserva una parte del paramento del piccolo andito attraverso il quale si accedeva.

Ingresso principale dall'esterno 
Ingresso principale dall'interno


Nicchie e andito


Della torre principale è possibile invece osservare una parte del paramento interno, due nicchie speculari e una scala monumentale dalla quale si accede al cortile.

Nicchie e scala



La torre secondaria, accessibile dal cortile, è molto diroccata e conserva soltanto la parte basale del paramento interno.

Paramento interno e andito di accesso al cortile


Fabrizio e Giovanna

Nessun commento:

Posta un commento